Focus - Rifugiati

Progetto: accoglienza e processi personalizzati della formazione per giovani migranti

Con l’obiettivo di accrescere la centralità dell’Ateneo di Sassari nei processi di sviluppo culturale e socio-economico del Nord Sardegna e di alimentare un rapporto dialettico tra ricerca e territorio, l’Ateneo sviluppa un progetto sperimentale per la costruzione di percorsi educativi personalizzati per giovani stranieri provenienti da diversi Paesi. Il contributo culturale che il progetto offre in particolare alle politiche di accoglienza e di integrazione dei cittadini migranti consente di proporre un’organizzazione reticolare della formazione in collaborazione con diversi soggetti del territorio che hanno competenza diretta in tema di migrazione (Prefettura, Questura, Enti locali, Istituti comprensivi scolastici, associazioni e cooperative sociali).

Le diverse ricerche condotte negli ultimi anni sul tema della migrazione nei diversi dipartimenti sia a livello teorico sia di sperimentazione sul campo (è attivo un protocollo di intesa in questo senso con i comuni di Alghero e Castelsardo e relativi Istituti comprensivi scolastici e con numerose associazioni e cooperative) hanno dimostrato che le azioni sviluppate dai docenti con piccoli gruppi di migranti hanno avuto ricadute significative sul profilo culturale dei giovani e in particolare nel campo dell’istruzione, dell’inserimento lavorativo e dell’inclusione sociale.

Il progetto coinvolge le aree strategiche della didattica e dell’orientamento, dell’internazionalizzazione e della terza missione.

Beneficiari

I percorsi proposti dall’Ateneo mirano a includere giovani stranieri nel sistema scolastico e universitario - che risiedono nel Nord Sardegna o che provengono dai diversi Centri di Straordinari di Accoglienza (prima accoglienza), dello SPRAR (seconda accoglienza). 

Modalità operative

Per lo sviluppo del progetto l’Ateneo ha individuato un gruppo di referenti coordinati dalla prof.ssa Silvia Serreli.

Come nel 2016, sono già stati attivati per l’anno accademico 2017-2018 incontri operativi con alcuni giovani provenienti dai Centri di prima (CAS) e seconda accoglienza (SPRAR), con i docenti degli Istituti Comprensivi Scolastici e con il CPIA di Sassari (Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti), al fine di studiare percorsi educativi personalizzati e modalità di accoglienza in rete.

 

Galleria

Progetti correlati